Astrogenealogia, Luna Nuova, Scorpione

Luna Nuova in Scorpione: il terremoto del Sistema famiglia

Dummy

Cari Amici, la Luna Nuova avrà luogo il 28 ottobre alle 4:39 a 4°24 del segno dello Scorpione. Dedico a questo momento un articolo invece di un semplice post perché le configurazioni che si attivano sono particolarmente potenti dal punto di vista individuale e contemporaneamente sistemico/familiare. Si tratta di un momento fortemente teso da cui prende avvio il periodo di lunazione scorpionico che culminerà il 12 novembre col Plenilunio in Toro.

La lunazione scorpionica di quest’anno si inserisce all’interno del tragitto di zona d’ombra di retrogradazione di Mercurio in Scorpione; il pianeta poi inizierà il suo percorso effettivo di retrogradazione il 31 ottobre alle 16:43. Anche Venere, dispositrice dell’Ascendente nel grafico di Luna Nuova, si trova in Scorpione fino al 1 novembre, data in cui traslocherà in Sagittario.

Nel tema si stagliano due fronti celesti di tutto rilievo. Da un lato la congiunzione soli/lunare forma un aspetto di opposizione secca a Urano a 4° del Toro; dall’altro Marte in Bilancia forma un aspetto di quadratura secca con Saturno in Capricorno e uno un po’ più largo con Plutone in Capricorno. Saturno e Plutone sono sistemati al Fondo Cielo del grafico, parliamo quindi delle memorie della linea genealogica paterna. La Luna dispone del Medio Cielo ed entra in rotta di collisione con Urano, dispositore di V casa. Il Novilunio forma inoltre un aspetto di quinconce (150°) con Chirone in Ariete, mentre Marte forma un quinconce con Nettuno, in un Cielo in cui l’Ascendente Bilancia ribaltando gli Assi esorta ad un cambiamento completo.

Tremano le fondamenta dei Sistemi familiari

L’immagine più aderente a questo momento celeste, secondo me, è quella della Torre nei Tarocchi. Si tratta di un Cielo che rappresenta la detonazione, lo scoppio anche destabilizzante nel modo di qualsiasi sovrastruttura o corazza difensiva che possiamo aver creato per mantenere lo status quo di certe situazioni. In famiglia possono scoppiare improvvise ribellioni per scardinare completamente tutti i meccanismi inconsci di prigionia interiore. Si può rendere fertile questo periodo osservando senza entrare in dinamiche di giudizio o di sensi di colpa queste scomode energie che necessariamente verranno portate a galla per essere liberate e trasformate.

Quanti di noi sono stanchi di una situazione ma non osano parlare per paura delle conseguenze e di quale direzione potrebbe assumere la propria vita dopo? Si tratta qui di rimettere tutto in discussione, desideri, obiettivi, e riconnettersi interiormente alla propria autenticità personale, altrimenti la pentola a pressione scoppia e senza complimenti. Forse qualcuno scoprirà un lato ombra molto forte, ritenuto educativamente spregiudicato o scomodo e quindi rimosso. Ma è tempo di liberazione e Urano, in duetto isolato in opposizione con la congiunzione solilunare, porterà a sentirci tremare interiormente a causa del crollo di tutti gli equilibri che non si reggono su un principio di verità.

Mercurio ci aiuterà moltissimo a scandagliare i recessi del nostro inconscio, Plutone infatti si serve di Mercurio per traghettarci verso un allineamento consapevole tra interiorità e pensiero razionale. Si tratta di un viaggio impegnativo, quello nei nostri inferi personali, a caccia di ombre e fantasmi, per snidare quegli schemi antichi di paura che ci tolgono energie preziose. Più che mai in questo periodo è necessario lasciar andare ogni forma di identificazione, sia con la luce che con l’ombra.

Le persone che nel tema radix portano pianeti o l’Ascendente ai primi gradi dei segni Fissi (Toro, Leone, Scorpione, Aquario) e quelle che portano pianeti o Ascendente in seconda decade dei segni Cardinali (Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno) possono sentire questo momento celeste in maniera più intensa.

In particolar modo le resistenze possono attivarsi in maniera più importante in chi tende ad identificarsi solo nella propria parte luminosa, comportandosi secondo una propria percezione di buona educazione o perbenismo di facciata. Plutone utilizzerà Mercurio per far emergere le reali intenzioni e motivazioni che smuovono le nostre azioni e, nei casi in cui si cerchi di nascondere, raccontare menzogne o tentare di manipolare, si evidenzierà senza fraintendimento il conflitto tra apparenza e sostanza.

Minor resistenza opporremo al processo di visualizzazione e accettazione di tutte le nostre parti, più fluido potrà essere il processo di pulizia. Inutile raccontarsela sfoderando le proprie buone intenzioni quando si evidenzierà il palese zampino di Plutone, inutile spacciarsi per persone buone, brave ed irreprensibili, tutti abbiamo dei lati oscuri in noi. Anche le ombre fanno parte del nostro paesaggio interiore e, se ci ostiniamo a non volerle vedere e riconoscere, le stesse agiranno in via proiettiva nelle relazioni con gli altri, attraverso cui le vedremo più chiaramente. Si lavorerà quindi molto anche sulla tendenza al vittimismo, del “tutti ce l’hanno con me”, in favore di una presa di coscienza e responsabilità rispetto alla nostra compartecipazione energetica agli avvenimenti.

Si scardinano così tutti i meccanismi genealogici che portiamo avanti per lealtà inconscia al Sistema familiare ma che ormai il Sistema stesso ritiene obsoleti, richiamando la necessità di terremoti interiori nell’individualità dei suoi componenti. Tocca a noi, in incarnazione attuale, spaccare questi schemi di prigionia per rendere il senso di appartenenza al Sistema più autentico. Non siamo infatti costretti a frequentare i parenti solo per la presenza del legame di sangue, non siamo costretti a far buon viso a cattivo gioco in famiglia, ora più che mai è necessario prendere le distanze dai legami corrosivi che ci trattengono, limitano e castrano energeticamente. Nel far questo possiamo vivere delle conflittualità più accese, sentendoci in trincea in questi prossimi giorni. I conflitti, sia nel privato che nel lavoro (dove trasportiamo i nostri irrisolti familiari) verteranno sulla tematica della perdita dei punti di riferimento abituali per crearne di nuovi, sul tema della sincerità e della necessità di disintegrazione delle maschere. Tutte le situazioni che vengono portate avanti in modalità di sfruttamento scoppieranno, come pure tutte le facciate e le situazioni di comodo.

E ora cosa accadrà?

E’ il momento in cui necessariamente si passa per l’abbandono della strada vecchia per la nuova, anche se forse la nuova non è ancora pienamente delineata; si tratta di una necessità di autoespressione fortissima che si smuove internamente, profondamente ed impulsivamente: il detonatore sarà il sentire toccata in noi una parte ferita, la mancanza di riconoscimento della propria natura autentica, la percezione di un senso di ingiustizia antico da riparare. E non sarà tanto importante capire dove stiamo andando senza alcuna sicurezza, quanto la comprensione che ci stiamo muovendo dentro e fuori di noi, distruggendo per sempre quel senso di immobilità o impotenza che ha costellato finora alcuni eventi delle nostre vite. Non è un Cielo conciliatorio per i dialoghi, piuttosto credo che alcune decisioni “di pancia” siano da prendere con gran cautela, meglio valutare le cose con un po’ di tempo, almeno fino ai primi di dicembre, quando Mercurio uscirà dalla zona d’ombra, per passare in Sagittario il 9 dicembre.

Mettiamo tutte le carte in tavola

E’ tuttavia un Cielo che porta all’emersione delle verità, tutte le carte sono scoperte ora e finiscono i giochi nascosti. Tuttavia è un Cielo di grande pulizia totale e definitiva da tutte quelle scorie interiori di paura, insicurezza, senso dell’abbandono o inadeguatezza, e questo può avvenire solo attraverso il vedere con chiarezza le nostre dinamiche direttamente.

No fear dunque, niente paura! Osservazione senza giudizio né identificazioni, il più possibile e lasciar fluire attraverso il respiro consapevole. Osserveremo poi passo per passo i movimenti celesti del periodo, grati ai messaggi che l’Universo vorrà donarci.

Un abbraccio.

Ross

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...