Sinastria

Antiscia: l’Ombra invisibile

ANTISCIA E CONTROANTISCIA 1

Il termine Antiscia deriva dal greco antiskios, cioè “che ha l’ombra contraria” (anti=di fronte e skios=ombra).

L’ombra, trattata scientificamente da Jung, descrive tutti i contenuti rimossi e rifiutati dalla coscienza perché non conformi ai modelli educativi sistemici o sociali che abbiamo introiettato. Atteggiamenti repressi che spesso ri-emergono prepotentemente all’interno delle relazioni triangolari o segrete che attivano quelle parti e che viviamo con un grado di sofferenza direttamente proporzionale all’identificazione con la maschera luminosa che ci garantisce approvazione. Sono relazioni che ci portano in territori interiori ambivalenti, rendendoci nudi e piccoli di fronte all’altro e di cui comprendiamo il senso anche molto dopo che la relazione si è conclusa, portando con sé un insieme di irrisolti interrogativi interiori.

Per calcolare il grado di Antiscia dobbiamo considerare che ogni grado zodiacale (dove possiamo trovare un pianeta o un punto) ha la propria posizione riflessa e speculare rispetto all’asse solstiziale 0°Cancro/0°Capricorno.

Dobbiamo quindi sottrarre 30° dal grado del pianeta di cui desideriamo calcolare l’Antiscia e posizionarlo nel segno speculare.

Esempio: Pianeta A 20° Leone – Pianeta B 10° Toro (in Antiscia con A).

I segni che sono in Antiscia sono speculari rispetto all’asse solstiziale e sono:

Cancro-Gemelli
Toro-Leone (quadratura)
Ariete-Vergine (quinconce)
Bilancia-Pesci (quinconce)
Scorpione-Aquario (quadratura)
Capricorno-Sagittario

Il grado che si trova in opposizione al grado di Antiscia è chiamato Controantiscia e parte dall’osservazione dell’asse equinoziale 0° Ariete/0° Bilancia.
L’interpretazione delle Antisce è simile a quella della congiunzione, la Controantiscia è riferita all’opposizione.
Ci si basa sul principio dell’ombra perché l’ombra gettata dal pianeta è la stessa in entrambe le posizioni ma ha una direzione diversa.
La tematica dell’Antiscia è stata approfonditamente trattata da Daniela Di Menna, nel suo testo “La Sinastria delle coppie segrete“.
E’ importante sapere che, anche in assenza di un pianeta o di un punto sensibile, il grado di Antiscia può venir attivato per sinastria, in particolar modo parlando del grado di Antiscia della Luna.

Se trattiamo un pianeta, il grado di Antiscia simboleggia la parte ombra dell’archetipo rappresentato che, se non incontrata e riconosciuta consapevolmente viene attivata per proiezione sinastrica.

“La posizione riflessa di un qualsiasi grado zodiacale si trova alla medesima distanza in gradi dal punto di solstizio. Ciò significa che non bisogna farsi confondere dalla cifra dei gradi zodiacali ma considerare la relativa distanza dall’asse”
D.Di Menna

Se nella comparazione sinastrica nel tema di una persona un pianeta si trova congiunto all’Antiscia di un pianeta dell’altra, pur non facendo aspetti diretti per longitudine, ugualmente i due formeranno una sorta di aspetto di congiunzione la cui valenza va trattata in base alla natura dei pianeti.
Facciamo un esempio in sinastria:

Persona A ⇨ Sole a 20° del Leone (Antiscia a 10° del Toro)
Persona B ⇨ Luna a 10° del Toro

Si dirà che A e B hanno una congiunzione Sole/Luna per Antiscia.
Si tratterà come una congiunzione, pur se la manifestazione non sarà evidente e le persone potranno viverla e manifestarla anche senza esserne consapevoli.
L’asse solstiziale è territorio delle dinamiche familiari e  l’Antiscia smuove conflitti o irrisolti inconsci con le figure primordiali.

Ho notato che la parte ombra del pianeta rappresentata dall’Antiscia, a meno che quel grado zodiacale non sia occupato da un altro pianeta, rimane più silente ed inconscia e viene attivata dai pianeti dell’altra persona per sovrapposizione. Se sono coinvolti pianeti in segni che tra loro si trovano in una posizione di quinconce, l’ombra è ancora meno percepibile e più antica, nella relazione la frustrazione che serpeggia è più difficilmente contattabile e quindi descrivibile. Se sono attivati pianeti in segni che si trovano in posizione di quadratura invece le conflittualità che emergono sono più visibili.

Se ad esempio Plutone o Lilith attivano  il lato ombra della Luna per Antiscia il lavoro interiore che si rende necessario per scendere nella consapevolezza è molto approfondito. Ciò vale sia per quanto riguarda la realtà quotidiana della persona che rende manifesti eventi inspiegabili al fine di risvegliarne paure ancestrali piuttosto che rabbie antiche e sia per comprendere ciò che questa persona può smuovere negli altri.

Un abbraccio

Ross

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...